);
I nostri Viaggi

Toscana: itinerario di 10 giorni on the road

Quest’anno la Toscana chiama e così abbiamo pensato di consigliarvi un itinerario di 10 giorni tra splendide città, borghi, campagna, mare e montagna. Questo è un itinerario da fare in auto o in moto, è molto intenso, ma è un percorso adatto a tutti, anche per chi come noi ha voglia di visitare e vedere cose nuove ma senza stancarsi troppo, perché ci sarà anche modo di riposare.

La regione Toscana offre tutto: mare, montagna, relax, jetset, terme, colline, campagna, borghi, laghi, esperienze particolari e se vi piace cercare sempre cose nuove da vedere questo percorso è l’ideale. Ovviamente non vedrete tutto, ma siamo certe che sia il miglior itinerario di 10 giorni per vedere il più possibile. Abbiamo creato questo itinerario on the road della Toscana partendo dal nord della regione fino ad arrivare quasi al confine con l’Umbria, ma ovviamente può essere percorso anche al contrario, se ad esempio arrivate dal sud d’Italia.

Dopo questo itinerario on the road siamo sicure che tornerete a casa sodisfatti ma con la voglia di ritornare in questa splendida regione per vedere quello che vi manca. Ma andiamo con ordine e partiamo!

ATTENZIONE!

L’itinerario on the road di 10 giorni in Toscana che abbiamo sviluppato è pensato per visitare il più possibile della regione. Un mix delle bellezze che questa terra offre, per questo motivo abbiamo rinunciato a tappe importanti come Firenze, Siena, Arezzo e Livorno con la sua costa e non perché non valga la pena andare, tutt’altro, pensiamo che alcuni posti meritano di essere visitati per più tempo e che 10 giorni non sono certamente sufficienti per vedere bene le città d’arte della regione. Inoltre le città sono facilmente raggiungibili anche per un week end dunque teniamoci qualcosa per le visite future! Enjoy!


Ecco la mappa dell’itinerario in Toscana da fare in 10 giorni

Clicca sulla mappa per ingrandire il percorso

GIORNO 1) Isola Santa e Ponte del Diavolo

Isola Santa (LU)

La prima tappa in Toscana è la bellissima e suggestiva ISOLA SANTA. E’ il punto più a nord che visiterete e secondo noi è l’ideale per iniziare il vostro on the road in Toscana in maniera rilassata e con la bellezza negli occhi. La visita al piccolo borgo è abbastanza rapida, ma se volete potete restarci anche tutta la giornata. L’acqua e la folta vegetazione vi cattureranno! A soli 43 minuti di auto c’è Borgo a Mozzano, un piccolo paese montano affacciato sul fiume diventato famoso per il suo ponte: Il Ponte della Maddalena, conosciuto come “Il Ponte del Diavolo”. Ne abbiamo parlato ampiamente qui in questo articolo e secondo noi è il punto di partenza ideale per esplorare la regione in maniera soft!

Dal suggestivo Ponte del Diavolo vi consigliamo di puntare il vostro navigatore verso Lucca e di perdere di passare il resto della serata in questa meravigliosa città, pernottando proprio a Lucca.


GIORNO 2) Lucca + Pisa

Piazza dei Miracoli | Pisa

Nel secondo giorno del nostro on the road di 10 giorni in Toscana vi dedicherete alla visita di due città: la mattina a Lucca con il suo centro storico, le mura e l’orto botanico e il pomeriggio gita a Pisa, città icona dell’italianità nel mondo. Entrambe le città sono abbastanza vicine ed è possibile visitare le zone più famose in un giorno. E la sera? Noi vi consigliamo una cena sul litorale pisano.

Leggi il nostro articolo su Lucca e il nostro articolo su Pisa per organizzare al meglio la giornata.


Giorno 3) A spasso tra borghi e campagna pisana

Via principale del borgo di Ghizzano (PI)

La terza giornata sarà piena di storia e di paesaggi collinari che meritano una la visita. Non c’è bisogno di alzarsi all’alba, tuttavia partire presto può essere un ottimo consiglio per prendersela con calma.

La prima tappa della giornata sarà GHIZZANO, il borgo colorato che ha puntato sull’arte per ripartire. Noi ci siamo state di recente e lo consigliamo davvero. La visita sarà breve, ma intensa e poi.. è uno dei borghi più instagrammati del 2021.

Da Ghizzano vi consigliamo di puntare il navigatore verso LAJATICO, il piccolo borgo dove è nato Andrea Bocelli e dove tutt’ora vive il celebre cantante. Il borgo è una vera chicca e vi possiamo solo dire che ve ne innamorerete a prima vista.

La terza giornata si concluderà a CASTELFALFI, il borgo ecosostenibile che abbiamo visitato nel 2020. Questo posto ha panorami mozzafiato, un hotel da urlo, un campo da golf, un resort con una SPA meravigliosa e ben 4 ristoranti. Se riuscite consigliamo di dormire in zona per vedere il tramonto sulle colline, sarà uno spettacolo meraviglioso.


Giorno 4) Medioevo ed enogastronomia toscana

Uno scorcio di Volterra

Quarto giorno ricco di storia! Si inizia con una visita nella città di Volterra. La città di origine medievale è una delle più belle città toscane e in estate è gettonatissima! Consigliamo una visita tranquilla di circa 5-6 ore con pranzo a base di ottimi pici toscani e ottimo vino. Abbiamo parlato di Volterra in questo articolo e vi consigliamo di non perdervi il centro storico.

Subito dopo pranzo puntate il vostro navigatore verso San Gimignano, la città delle torri, o meglio quello che nell’antichità era considerata una sorta di Manhattan italiana. Inutile dirvi che siamo grandi fan di San Gimignano e che ci andiamo molto spesso. Dove dormire? Vi consigliamo la Fattoria San Donato, posto immerso nel verde con una vista mozzafiato sulle torri.

Giorno 5) E’ il momento della Val d’Orcia e dei suoi panorami

Uno scorcio della Val d’Orcia

Il giorno 5 del nostro itinerario prevede la visita in Val d’Orcia. E niente, lo sapete: siamo follemente innamorate della Val d’Orcia e dei suoi paesaggi mozzafiato. Dal momento in cui arriverete ad Asciano fino a Pienza, la vostra parola più ricorrente sarà WOW! Perché qui non è un “effetto wow”… è il posto che davvero è WOW! Questa zona è splendida in ogni stagione anche in inverno, e se siete fortunati potrete vederla con una spolverata di neve, noi l’abbiamo vista qualche mese fa – ecco le foto

Abbiamo viaggiato abbastanza negli ultimi anni, ma non abbiamo mai visto niente che lontanamente somigli alla Val d’Orcia e alle Crete senesi e questo itinerario dedica una giornata intera all’esplorazione di questa zona. Ma attenzione, tenete conto dei tempi e delle distanze.

Da San Gimignano a Pienza sono in media 1 ora e 35 di auto e vi sono due strade. La prima è quella più panoramica, ma è anche la più lunga: da San Gimignano puntate il navigatore verso Asciano e da lì puntate verso Pienza. La strada è bellissima, passerete dalle Crete senesi prima di entrare in Val d’Orcia e siamo sicure che vi fermerete spesso per ammirare e fotografare il panorama. Un vero sogno – paradiso per fotografi di landscapes.

L’altra strada è quella più veloce: da San Gimignano puntate il navigatore verso Pienza e vedrete che risparmierete circa 15-20 minuti di strada. Questa via farà passare da Buonconvento, un borgo davvero bello e che vi porterà via circa 40 minuti per visitarlo.

Dunque tenete conto dei tempi. Questa sarà una giornata rilassante per gli occhi e per la mente, ma i chilometri inizieranno a farsi sentire, per questo motivo non aggiungiamo altro all’itinerario della giornata. Consigliamo di trovare un posto per la notte in questa splendida zona, prima di ripartire per la meta successiva: agriturismi e casali qui la fanno da padroni e certamente non mancheranno luoghi dove mangiare.

Vi consigliamo di prenotare in anticipo un posto per il pranzo, così da non dover cercare agriturismi o locali durante la vostra visita. Vi farà risparmiare tempo e … denaro. Per la cena invece potrete magari affidarvi alla struttura che prenotate per il pernottamento in genere non si tirano mai indietro.

Noi abbiamo soggiornato una notte al Relais Castello di Leonina ad Asciano e ci siamo trovate benissimo. E’ una struttura antica molto ben tenuta, al suo interno c’è un ottimo ristorante con tavoli all’esterno con vista sulle crete senesi. Il tramonto da qui è una cosa irripetibile.


Giorno 6) Montepulciano e Montalcino

Giornata dedicata alle due cittadine che hanno fatto del vino e dell’enogastronomia la loro forza. Degustazioni ed esperienze gastronomiche sono le cose che più amiamo fare in questi luoghi. Non abbiate fretta, prendete questa visita con lentezza: vino e cibo qui sono eccezionali. E poi questi due luoghi offrono scorci fotografici bellissimi.


Giorno 7) I borghi della maremma

La piazza di Sovana (GR)

Il settimo giorno è il giorno della Maremma e dei suoi bellissimi borghi. La destinazione più famosa è Pitigliano a cui affianchiamo Sovana, Sorano e Manciano. Borghi meravigliosi per una visita lenta. Ci siamo state diverso tempo fa ma sono tutti borghi che vi daranno vere soddisfazioni. Consigliamo di pernottare in zona, verso Montemerano dove troverete agriturismi e locande per ogni budget. La zona è strategica perchè da lì si raggiunge praticamente tutto. Noi abbiamo pernottato una villa con piscina La Gattaiola a Montemerano e ci siamo trovate benissimo. A pochi passi da questa splendida villa c’è una locanda con camere molto bella, i prezzi sono nella norma e soprattutto si mangia benissimo, dunque ecco un altro indirizzo: Locanda All’Andreas, ristorante con camere e wine bar.


Giorno 8) Terme e relax

Terme pubbliche di Saturnia

Giornata dedicata al relax a alle terme di Saturnia, famose in tutto il mondo. Noi vi consigliamo di prenotare una giornata nel Terme di Saturnia Spa & Golf Resort, dove oltre ad avere impianti all’avanguardia potrete davvero rilassarvi per una giornata. Le terme libere sono a poca distanza, ma tenete conto che in base alla stagione, potrete davvero trovare tanta, troppa gente.


Giorno 9 e 10) E ora un po’ di mare

La prossima giornata è dedicata al mare e alla visita di un borgo situato sul litorale grossetano. Noi consigliamo la visita del borgo di Castiglione della Pescaia, e il pomeriggio un po’ di relax sulle sue spiagge sabbiose. E’ il momento di pensare al rientro, ma abbiamo ancora un ultima giornata da trascorrere in Toscana e l’ideale è trascorrerla nel relax più completo, per questo vi consigliamo di fermarvi un giorno intero in spiaggia. Dove? Scegliete voi, non c’è che l’imbarazzo della scelta!


Conclusioni e consigli

Nel nostro itinerario di 10 giorni in Toscana abbiamo cercato di concentrare il percorso su tutte le bellezze naturali e storiche della regione, ovviamente questo tour non è esaustivo perché ci sono tantissimi altri posti che meritano di essere visti, primi fra tutti la costa livornese e le grandi città. Tuttavia lo riteniamo un ottimo punto di partenza per conoscere la nostra meravigliosa regione e poi .. si può sempre tornare.

3 thoughts on “Toscana: itinerario di 10 giorni on the road

  1. Sono fermamente convinta che la Toscana sia una delle regioni italiane che va esplorata assolutamente on the road! E’ l’unico, prezioso modo di non perdersi scorci meravigliosi e pittoreschi!

  2. Sicuramente 10 giorni non bastano per esplorare tutta la Toscana ma sono sufficienti per cogliere sprazzi di bellezza qua e là e decidere dove tornare e passare più tempo!

  3. Stiamo pensando proprio di fare un on the road in Toscana ad Ottobre! Noi staremo una settimana e vorremmo visitare anche le città più importanti, ma prenderò spunto dal vostroitinerario per inserire alcuni dei borghi e le terme di Saturnia sicuramente!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *