);

Toscana Resort Castelfalfi: il bello di vivere sostenibile

Vi è mai capitato di essere protagonisti di una fiaba, in un luogo talmente bello da pensare di essere in un sogno? A noi è capitato diverse volte negli ultimi due anni, ma la sensazione spariva in fretta, in alcuni casi dopo poche ore. A Castelfalfi invece è diverso. Qui tra le colline di Montaione (FI) abbiamo vissuto un’esperienza unica che ha portato e sta portando benefici anche ora, mentre scriviamo l’articolo dal nostro piccolo giardino. Perché Castelfalfi è differente.

Senza dubbio stiamo parlando di uno dei luoghi più belli ed esclusivi d’Italia, situato in una cornice talmente estesa da non riuscire a vederne l’inizio e la fine, un luogo magico che ha saputo conquistarci e rigenerarci completamente. Non pensavamo potesse esistere un posto così bello e unico e non vediamo l’ora di raccontarvelo.

La nostra esperienza al Toscana Resort Castelfalfi, è stata una splendida parentesi, in una tenuta di circa 1100 ettari tra vigne, oliveti e terreni agricoli che fanno parte dell’Area Naturalistica Protetta del torrente Carfalo.

castelfalfi
Panorami mozzafiato e tanta tanta natura

Chi ci conosce lo sa, ci piacciono i posti confortevoli con design moderni e lineari, strutture che investono nell’ecosostenibilità e che sanno fondersi con il territorio e qui a Castelfalfi abbiamo trovato un ambiente che tutti dovrebbero visitare per poterne assorbire i benefici e prenderne spunto per il futuro.

Il Progetto

E’ un progetto ambizioso quello di Castelfalfi che in meno di 10 anni ha saputo valorizzare il territorio, rivalutare e ristrutturare con materiali a basso impatto ambientale un borgo vicino all’abbandono e ha saputo trasformare una zona sconosciuta e quasi inesplorata in un luogo unico, un posto di ritrovo per il jet set internazionale di livello assoluto.

Ci troviamo in un punto strategico della Toscana: Castelfalfi sorge in una valle sconfinata di colline, lontana dal traffico, dai rumori meccanici, dalla vita frenetica delle città, ma che poco dista da qualsiasi cosa si voglia visitare in Toscana.

mappa Toscana

Se si da uno sguardo alla mappa si può capire come questo posto si trovi in un punto meraviglioso: si trova poco distante da Firenze, poco distante da Livorno, poco distante da Siena e poco distante da Pisa, dove l’aeroporto gioca un ruolo chiave fondamentale per il turismo internazionale.

Costruire pensando al futuro

L’acquisizione di Castelfalfi da parte del gruppo TUI AG è avvenuta nel 2007 e questa data ha segnato la vera rinascita di tutta la zona. I numerosi investimenti in campo immobiliare e agricolo, hanno portato interventi importanti che hanno saputo inglobarsi con una filosofia green dedicata alla sostenibilità e al rispetto dell’ambiente. In questo posto nulla è stato lasciato al caso, basti pensare che attualmente Castelfalfi è autosufficiente al 98% per quanto riguarda le risorse idriche. La Tenuta auto-produce acqua potabile grazie ai suoi impianti di purificazione di ultima generazione e raccoglie acqua piovana per irrigare i terreni e .. del Campo da Golf più grande di Toscana che si trova proprio qui, all’interno della Tenuta.

Fanno parte della proprietà 2 hotel: il primo è Il Castelfalfi Blue Selection, 5 stelle, la struttura che ci ha ospitato. Questo hotel è uno dei pochi certificato Clima Hotel, riconoscimento che attesta i bassi consumi e la bassa emissione di CO2 nell’ambiente. E’ riscaldato da una centrale termica a biomasse legnose con un impianto di filtraggio e di riciclaggio delle acque e di bio filtri per il recupero degli scarti alimentari. E questa particolarità ci ha letteralmente scioccato positivamente. Non pensavamo a nulla di tutto questo quando ci siamo imbattute nel progetto.

Castelfalfi
Bar de “Il Castelfalfi” TUI BLUE SELECTION

Nel nostro hotel ci sono 120 tra rooms & suites, 3 piscine scoperte, una piscina interna riscaldata, una notevole SPA, il bar ristorante Ecrù e il ristorante “Le vie del sale” diretto dallo chef Davide Rialti, campi da tennis, insomma è una struttura imponente, 14.000 metri quadri, eppure dalla strada non la si nota per niente ed è un bene, perché l’ambiente non è stato deturpato da una costruzione moderna, ma è stato valorizzato da una struttura che si fonde perfettamente con l’ambiente circostante.

Il secondo hotel si chiama “La Tabaccaia”, è un hotel boutique, 4 stelle, con 31 stanze che ha trovato spazio nel vecchio essiccatoio dove in passato si lavorava il tabacco toscano. Completamente ristrutturato con materiali di bio-edilizia, ha stanze in linea con la tradizione toscana e con il territorio.

Il Campo da Golf e la Club House

Castelfalfi
Campo da Golf

Cosa c’è di più paesaggistico di un campo da golf costruito tra le sinuose curve delle colline toscane? Quello di Castelfalfi non è un campo da golf qualsiasi. Parliamo del circuito più grande di tutta la Toscana. Due percorsi, il Mountain Course da 18 buche, e il Lake Course, da 9 buche. Entrambi i percorsi sono complicati quanto basta, anche per i giocatori più esperti.

Al suo interno la Golf Club House, novità assoluta del 2020. Qui abbiamo potuto provare la cucina, pranzando in terrazza, con visuale a 360° sul campo da golf. Cosa si può volere di più. Una vera goduria per gli occhi e per la mente.

Il Borgo, il Castello e “La Rocca”

La Terrazza del Castello

Sul punto più alto della collina sorge il borgo medievale che è stato completamente ristrutturato. Al suo interno negozi e 48 appartamenti, in parte venduti, con lo scopo di ripopolare il borgo.

In fondo alla via principale invece sorge il magnifico Castello che ospita il Ristorante “La Rocca” – diretto dallo chef bergamasco Michele Rinaldi e sede della Rosso Toscano Cooking School. Le cantine del Castello sono aperte a visite, degustazioni e a mostre d’arte contemporanea.

Di particolare bellezza la terrazza del Castello, da dove poter osservare il panorama con una visuale a 360° sulle colline circostanti.

Azienda agricola biologica

Olive

E poi se ancora non vi basta a Castelfalfi c’è anche un’azienda agricola biologica: 25 ettari di vigneti e oltre 10.000 piante di olive. L’intera produzione è biologica, questo significa che qui non si usano pesticidi o agenti chimici, tutti gli spazi verdi sono curati con metodi naturali e tradizionali.

L’orto biologico occupa circa 1 km quadrato ed è visitabile dagli ospiti. E’ qui che l’executive chef dell’intera tenuta Francesco Ferretti, sceglie personalmente ingredienti e materie prime da impiegare nelle ricette stagionali dei ristoranti del resort.

Queste colline sono famose anche per il tartufo, frutto della terra che tutto il modo ci invidia e qui a Castelfalfi è possibile uscire a “Caccia al tartufo” con l’ausilio di cani addestrati. Volete provare?

Dalle olive di Castelfalfi si ottiene invece un ottimo olio IGP extra vergine, estratto a freddo, entro 12 ore dalla raccolta. Bello vero? E’ bello anche sapere che il frantoio del Castelfalfi è pubblico, dunque chiunque può venire qui a frangere le proprie olive.

E poi il vino. Sono 7 le etichette di vino biologico ottenute dalla produzione dei vigneti coltivati a Sangiovese, Merlot, Cabernet e Alicante. Ed è nella Barricaia dell’azienda agricola che si possono degustare i vini prodotti in questo piccolo angolo di Toscana. Oltre ai vini si producono, in collaborazione con aziende locali, anche distillati come grappe e limoncino.

Ville, casali e appartamenti

Castelfalfi resort
Casale La Valle

E non ci sono solo gli hotel, l’orto, l’azienda agricola, il campo da Golf… Castelfalfi è un antico borgo ricco di storia e tradizione, una zona con diversi casali, ville e appartamenti perché il management di Castelfalfi ha pensato in grande per provare a ripopolare la zona, attirando qui clientela di alto livello. Hanno ristrutturato, sempre con materiali di bio-edilizia, la maggioranza delle unità immobiliari e sono riusciti a mantenere intatto il rapporto con il territorio.

Materiali pregiati come legno, la pietra e il minuzioso lavoro artigianale, sono dettagli importanti che rendono le case e i casali ancora più esclusivi, Insomma chi sceglie di abitare in questo paradiso deve abbracciare completamente la filosofia sostenibile adottata dalla TUI AG.

Un’esperienza da ricordare

Veduta del Borgo di Castelfalfi dall’area piscina del resort

La nostra permanenza a Castelfalfi è stata breve, ma molto intensa, ci siamo ritrovate in un posto meraviglioso, circondate da tantissima bellezza. E ci siamo sentite subito bene, ci siamo sentite subito a casa. Non avevamo mai avuto un’assistenza come quella avuta qui a Castelfalfi, lo staff educato, gentile, collaborativo e per nulla invadente. Ci siamo rilassate, ricaricate e nulla potrà mai portarci via quanto vissuto in questo luogo meraviglioso.

Abbiamo ascoltato i suoni della natura, e abbiamo visto tramonto e alba da una posizione privilegiata. Siamo state bene, anzi benissimo.

Abbiamo apprezzato il rispetto della privacy, garantita in maniera naturale sia dagli ospiti che dallo staff. In due giorni non abbiamo MAI sentito un cellulare suonare o vibrare. La vita a Castelfalfi è nel massimo rispetto della natura e del prossimo e questo è stato per noi un sogno! Talmente un sogno che ci chiediamo …

Ci siamo state davvero?

Photogallery

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *