I nostri Viaggi

Spoleto in 1 giorno: come visitare la città a piedi

Spoleto è senza dubbio una bellissima città e nel nostro on the road estivo è stata una delle prime tappe inserite. Ci siamo state subito dopo aver visitato la Cascata delle Marmore e dato che il tempo non era tantissimo abbiamo immaginato sulla carta di vedere la città in mezza giornata o al massimo in 1 giorno, passeggiando comodamente a piedi.

Siamo arrivate a Spoleto in auto dunque per prima cosa vi diremo dove parcheggiare anticipandovi che l’impresa non è così complicata, considerando che abbiamo visitato la città in agosto. Nei paragrafi che seguono vi racconteremo con precisione dove abbiamo parcheggiato, cosa dovete assolutamente vedere e dove mangiare, ma prima di iniziare la vostra visita a Spoleto vi consigliamo di portarvi delle monete.


Dove si trova Spoleto e come raggiungerla

Spoleto è una città umbra che conta quasi 38 mila abitanti. Si trova in provincia di Perugia ed è situata non troppo lontana dal confine con il Lazio. Facilmente raggiungibile in auto da ogni parte d’Italia.

Se arrivate da Nord vi consigliamo di percorrere l’A1 Milano-Napoli, uscire a Valdichiana e proseguire sulla E45 direzione Perugia-Spoleto. Arrivando da Sud invece potete prendere l’autostrada Adriatica fino a Cesena e proseguire sempre sulla E45 in direzione Perugia-Spoleto.

Se non avete l’auto, potete comunque raggiungere Spoleto in treno, ma tenete presente che i tempi di percorrenza potrebbero allungarsi e se avete pensato di visitare Spoleto in 1 giorno, potrebbe essere un problema. Oltre alla rete ferroviaria italiana in questa regione vi è anche il servizio delle Ferrovie Umbre. La stazione principale si trova sulla linea Roma-Ancona esistono poi altre due stazioni la San Giacomo, ormai chiusa e la stazione Baiano, frazione del comune di Spoleto.

Se arrivate da nord consigliamo la Firenze-Terentola-Perugia oppure la linea Ancona-Falconara-Perugia-Ponte San Giovanni.

Se arrivate da Sud invece la linea più congeniale è Roma-Orte-Terni. Oppure la linea L’Aquila-Rieti-Terni come ferrovie dello Stato, mentre la Terni-Spoleto sulle Ferrovie Umbre.


Dove parcheggiare a Spoleto

Spoleto è una città organizzatissima e per niente faticosa! Per raggiungere il centro cittadino si usano le scale mobili che ti portano “su” senza fare fatica. Per questo nostro itinerario a Spoleto di 1 giorno abbiamo pensato dunque di cercare parcheggio a poca distanza dalle scale mobili che ci hanno condotto prima alla Rocca e poi in Piazza Duomo.

Dobbiamo però avvisarvi che nei pressi delle scale mobili i parcheggi sono praticamente tutti a pagamento, eccetto rari casi, ma che le “macchinette” fanno fatica a funzionare con le carte di credito.

Non esistono nemmeno sistemi di pagamento tramite APP tipo EASYPARK, per noi la soluzione più utilizzata durante i nostri viaggi in auto. Detto questo, portatevi delle monete, non si sa mai.


PARCHEGGIO DELLA PONZIANINA

Posizione esatta:

LAT 42°44’16.62″N – LONG 12°44’31.38″E
LAT 42,73795 N – LONG 12,74205 E


Per noi questo è stato il parcheggio perfetto. E’ uno spazio ampio a nord della città, adatto sia ad auto che a camper e dista circa 200 metri dalle scale mobili che portano in centro città. Il costo del parcheggio non è esagerato e permette di passeggiare a Spoleto senza l’ansia del parcheggio.

PARCHEGGIO SPOLETOSFERA, anche questo vicino alle scale mobili. Può essere un’alternativa nel caso in cui non si trovi posto al parcheggio della Ponzianina.


I 5 luoghi imperdibili a Spoleto

Dobbiamo essere sincere: abbiamo visto tantissime foto di Spoleto sul web prima di andare di persona e abbiamo seguito un po’ l’onda social. Ma se il vostro itinerario a Spoleto non è più lungo di 1 giorno allora potete tranquillamente seguire le location più importanti e instagrammate della città.

In un giorno si vede tutto, ma se saltate le visite interne alle innumerevoli Chiese, la vostra visita a Spoleto potrebbe essere anche più corta. L’Umbria è una regione molto legata ai luoghi di preghiera e non c’è borgo o frazione dove non siano presenti Chiese con opere splendide.

Se siete interessati a questo tipo di turismo allora prendetevi davvero tutta una giornata o anche due, per noi che generalmente visitiamo gli edifici religiosi solo esternamente, una giornata è più che sufficiente.

Quelle che seguono sono le tappe fatte, in ordine di percorrenza.

  • ROCCA ALBORNOZIANA – Edificio del ‘300 si raggiunge tranquillamente con le scale mobili e una volta arrivate a destinazione potrete vedere uno splendido panorama oltre che visitarne il museo interno. Noi ci siamo fermate solo all’esterno.
  • PONTE DELLE TORRI – Uno dei simboli della città di Spoleto. Il ponte si trova a circa 800 metri dalla Rocca Albornoziana ed è derivato da un acquedotto romano. Risalente al XIII secolo è lungo circa 230 metri e alto 80 metri.
  • IL DUOMO DI SPOLETO – Il Duomo di Spoleto è stato costruito tra il XII° secolo e il XIII° secolo utilizzando ed ampliando un vecchio edificio del VIII° secolo. Senza dubbio una delle piazze più belle d’Italia, divenuta ancora più famosa negli ultimi anni anche grazie alla fiction “Don Matteo” con Terence Hill, girata proprio qui.
  • PIAZZA DEL MERCATO– a due passi dal Duomo di Spoleto, in questa piazza si respira proprio aria di festa. Questa piazza è sempre stata, fin dall’epoca romana, il fulcro di commerci e scambi. Ancora oggi è sicuramente la piazza più viva di Spoleto.
  • PALAZZO DEL MUNICIPIO – situato tra Piazza Duomo e Piazza del mercato l’edificio comunale è un altro edificio degno di nota. Risale al 1296 e la sua torre è l’elemento più antico. Da notare la meridiana posta al centro della torre.

Piatti tipici di Spoleto

L’Umbria è una regione favolosa dal punto di vista gastronomico per questo non avrete problemi nel trovare piatti gustosi e inusuali. Il tartufo è sicuramente un’eccellenza del territorio, ne troverete in tutti i ristoranti e il piatto più famoso a base di tartufo è la STRAPAZZATA AL TARTUFO, una vera e propria frittata morbida al tartufo.

Passiamo poi agli STRONGOZZI, la tipica pasta fatta a mano. Noi li abbiamo mangiati nella ricetta più classica di tutte: alla spoletina, con pomodoro, aglio e olio. Una delizia.

Se amate i secondi vi consigliamo la Faraona in Salmì, il cinghiale o l’agnello alla cacciatora. Se preferite il pesce, il piatto più antico è senza dubbio il baccalà in umido, ogni antica famiglia di Spoleto possiede la ricetta con qualche variante.

Infine segnaliamo la PARMIGIANA di GOBBI che volevamo assaggiare, ma che non abbiamo trovato. I “gobbi” a Spoleto sono i cardi che per questa ricetta vengono prima fritti e poi passati al forno con pomodoro e parmigiano. Sarà per la prossima volta.


Dove mangiare a Spoleto

E nostro itinerario di 1 giorno a Spoleto non poteva di certo mancare il consiglio sul cibo e possiamo dire che a Spoleto non c’è che l’imbarazzo della scelta! Come tutta la regione, anche Spoleto è una città ricca di prodotti tipici e di pietanze gustose!

La scelta è vasta, ma quello che di certo non potete saltare sono salumi e formaggi tipici di una zona ricca di materie prime eccellenti, oltre che vino e olio. Per il nostro pranzo a Spoleto abbiamo scelto una location da sogno. Volevamo la vista sul Duomo e abbiamo scelto DELIZIE UMBRE – un piccolo locale situato proprio sulla scalinata del Duomo di Spoleto. Il menù del pranzo è fisso e nella proposta ci sono i tipici strangozzi alla spoletina, un tagliere di salumi misti e crostini accompagnati da un gustoso contorno, acqua e caffè. Abbiamo pagato meno di 40 euro in due, quindi se vi state chiedendo se ne vale la pena, senza dubbio vi diciamo Sì!

Ci siamo trovate molto bene e lo raccomandiamo, inoltre il locale vende anche prodotti tipici umbri, ottimi da portare a casa. Noi abbiamo fatto “la spesa”.


PixDiary di Spoleto


Eventi imperdibili nella città di Spoleto

Se volete visitare Spoleto in 1 giorno ma siete anche interessati ad eventi particolari dovete tenere conto di fermarvi di più. In questo paragrafo vi consigliamo 3 eventi imperdibili a Spoleto.

Il primo fra tutti il famoso FESTIVAL DEI DUE MONDI, una rassegna che esiste da oltre 60 anni e che ospita eventi di danza, teatro e musica. In genere si tiene tra fine giugno e inizio luglio.

Se siete appassionati di antiquariato invece segnaliamo il MERCATINO DELL’ANTICO che si tiene la seconda domenica di ogni mese in Piazza della Libertà. Nelle varie bancarelle si trovano gioielli antichi, libri, giornali e piccoli oggetti di antiquariato.

Infine segnaliamo l’evento DOLCI D’ITALIA il Festival Nazionale dei Dolci tipici Italiani – in programma per il mese di dicembre. La manifestazione si svolge all’interno di antichi palazzi, chiostri e teatri del centro storico di Spoleto che andranno a comporre il Circuito del Gusto. Se siete persone golose non potete assolutamente mancare. Segnatevi in agenda questa importante e dolce manifestazione.