);
campi di lavanda

Campi di lavanda in Toscana: ecco Pieve di Santa Luce.

I campi di lavanda hanno sempre avuto un fascino tutto particolare per noi che adoriamo i paesaggi e le passeggiate in campagna. Siamo state in Provenza tantissimi anni fa, ma non in stagione propizia, pertanto abbiamo mancato l’appuntamento con i campi di lavanda fioriti.

Quest’anno volevamo davvero cercare un posto di prossimità che potesse regalarci l’emozione e i colori di questa bellissima pianta. Possibilmente in zona collinare così da rendere il paesaggio più dinamico.

Abbiamo chiesto consigli e abbiamo scoperto che in Toscana vi sono diversi luoghi dove la lavanda viene coltivata e venduta. Noi abbiamo cercato il campo più vicino a casa, quello che tra gli altri avrebbe offerto un panorama più completo e lo abbiamo trovato circa 30 km di distanza. Questo ci ha permesso di fare la nostra escursione a fine giornata, senza dover impegnare molte ore. Abbiamo smesso di lavorare nel tardo pomeriggio ci siamo dirette a Pieve di Santa Luce (PI).

Siamo arrivate a destinazione intorno alle 18:30 e il campo non era esposto particolarmente a favore, ma basta entrare a piedi per trovare la giusta esposizione per scattare qualche buona foto.

Il posto era affollato? Affollato no, ma c’erano diverse persone intente a realizzare storie per i social e servizi fotografici di tutti i tipi. E’ una zona che offre paesaggi davvero stupendi, indipendentemente dalla lavanda.


Come si raggiunge e dove parcheggiare

La zona è semplicissima da raggiungere, noi abbiamo preso la SP 31 Lorenzana-Cucigliana, e seguito le indicazioni per Orciano Pisano e successivamente per Santa Luce. Il campo è visibile dalla strada, dunque è impossibile non trovare la collina viola di Pieve di Santa Luce.

Clicca sull’immagine per aprire google maps

Ci sono due grandi campi coltivati a lavanda:

Il primo campo che si incontra è proprio confinante con la strada, pertanto se si vuole passeggiare all’interno, l’unico sistema è lasciare la macchina sul ciglio della strada e proseguire a piedi fino al passaggio ricavato dalla riva del campo. Non è pericoloso, ma attenzione al traffico.

La seconda collina, più ampia, si trova poco più avanti. Potete parcheggiare l’auto nel parcheggio sterrato che trovate alla destra della collina. Consiglio: non seguite le indicazioni per l’agriturismo, non vi condurrà alla collina: per raggiungere la cima, potete farlo solo a piedi. E’ una passeggiata piacevole e per nulla faticosa.

PHOTOGALLERY


Vuoi imparare a realizzare reportage da fare invidia? Vuoi venire con noi e seguirci durante i nostri itinerari fotografici? Dai un’occhiata al nostro prossimo ITINERARIO FOTOGASTRONOMICO!


Ti è piaciuto l’articolo? Vuoi ricevere news, foto e guide viaggio gratuite? Iscriviti alla newsletter!

10 Comments

  • Valentina

    Quanto amo i campi di lavanda! Ho scoperto da poco che ce n’è uno anche vicino alla mia città, Bologna! Mi piacerebbe molto visitare anche questo, me lo segno per la mia prossima fuga in Toscana! Grazie per averlo condiviso 🙂

  • Mariarita

    Sono giorni che scorrendo la bacheca di instagram trovo migliaia di meravigliose foto che ritraggono campi di lavanda, in Provenza ed in Italia. Non conoscevo questo di Pieve di Santa Luce, sembra davvero stupendo! Che invidia, io dalle mie parti credo di non averne proprio nessuno

  • Francesca

    I campi di lavanda mi ricordano tanto il mio viaggio in Provenza in quinta superiore… Un sogno! Quest’anno penso proprio che cercherò qualche posticino qui in Italia dove poter ammirare questo spettacolo! Mi appunto il tuo articolo che mi sarà senz’altro utile! 🙂

  • MARTINA BRESSAN

    I campi di lavanda, insieme ai campi di girasoli, sono tra i miei preferiti. Sto proprio programmando un viaggetto in Toscane e penso proprio che inserirò anche questa tappa tra quelle da fare. (Spero di non trovare troppa troppa gente quando ci andrò… )

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *