);
I nostri Viaggi

Viaggio a Camden Town, il quartiere di Amy Winehouse

Non è un segreto: Camden Town è il quartiere di Londra che amiamo di più. Quando siamo in città è una delle nostre mete fisse, è una di quelle uscite che facciamo sempre, anche se piove, anche se fa freddo, anche se … E’ una meta che non possiamo evitare! E anche se oramai non è più come una volta, quando ai mercatini trovavi solo cose particolari, per noi è sempre autentica, viva e allegra.

Per prima cosa però dobbiamo puntualizzare che Camden Town non è per tutti. Punto centrale del mondo punk negli anni ’70 e ’80, oggi ha perso un po’ di questo spirito. Noi purtroppo ci siamo perse forse gli anni migliori di questo quartiere, ma ancora oggi riesce ad affascinarci e a rendere irresistibile l’idea di andarci! Alcuni non amano per nulla questa zona di Londra, così caotica e in certi punti troppo turistica. Ma, davvero, esiste davvero una zona di Londra NON turistica? I turisti sono ovunque in questa città ed è giusto così! Poi è una questione di punti di vista.

Per noi Camden Town è Camden! Abbiamo affittato una casa su College Road nel 2012, a due passi dal Camden Lock, ed è stata una delle più belle esperienze di sempre! Era il mese di agosto e a Londra c’erano le olimpiadi! C’erano le delegazioni e turisti da tutto il mondo, non avevamo mai visto Londra così piena di vita, complice un meteo davvero spettacolare. Un’esperienza bellissima che in un certo senso ci ha ricordato la nostra esperienza alla Maratona di New York di qualche anno prima.


Dove si trova Camden Town e come si raggiunge

Camden si trova nella zona a nord di Londra, è sulla Northern Line, la linea NERA della metropolitana. E’ semplicissimo arrivarci! Inoltre è una zona servita molto bene anche dai famosi bus rossi.

Ma se dobbiamo essere sincere a noi piace arrivarci a piedi partendo dalla stazione di King’s Cross St. Pancras – facendo una passeggiata di circa 40 minuti. Per arrivare a Camden da King’s Cross, basta costeggiare il Regent’s Canal. Non ci si può perdere e soprattutto si arriva proprio alle Chiuse di Camden, la zona dei mercatini.

Percorso pedonale

Perché ci piace Camden Town

I motivi sono diversi e alcuni sono assolutamente personali. Ma adoriamo il canale. Per noi l’acqua ha sempre un potere suggestivo e rilassante allo stesso tempo, la stessa cosa avviene a Tower Hill, passeggiare guardando il Tamigi ci rilassa. Ma tornando a Camden Town, il Regent’s Canal attraversa il Camden Lock, l’antica doppia chiusa londinese che il sabato in particolare, si riempie di bancarelle di ogni genere.

Potete trovare davvero di tutto: dalle prime edizioni di libri, a vinili cult fino a oggetti di artigianato fatti a mano. Noi abbiamo diversi oggetti acquistati a Camden: fotocamere d’epoca, dischi e qualche quadro di artisti locali. Insomma adoriamo questo posto e si vede!


PIXDIARY CAMDEN TOWN


Cosa e dove mangiare a Camden Town

A Camden Town c’è neanche a dirlo, il Camden Lock Market – un mercatino che si sviluppa dalle Chiuse e fino alla zona confinante ad un altro mercato famoso di Camden – lo Stables Market. Qui bancarelle con cibi provenienti da tutto il mondo servono ai clienti cibo a portar via. Se avete fortuna potete mangiare direttamente sul posto in uno dei tanti tavolini sistemati sul Camden Lock. Non ci sono limiti su quello che potete trovare, si passa dalla classica bancarella che cucina pasta fresca fatta a mano, alla steak house con hamburger, paella, cibo cinese, wok di tutti i tipi e una volta abbiamo trovato anche una bancarella con la polenta.

Viaggio a Camden Town

Se avete voglia però di assaggiare qualcosa di locale, qualcosa di buonissimo, allora vi consigliamo di mangiare il pulled pork che due fratelli preparano nel loro furgone! Chissà se ci sono ancora! Solo quello vale la strada per Camden. Se poi invece volete mangiare in veri e propri ristoranti o fast food qui avrete solo l’imbarazzo della scelta!

Ecco i nostri preferiti:

BEATS BURGER – hamburger per tutti i gusti e molto ben fatti. Prezzi economici per la città. Per noi è davvero una scelta TOP se avete voglia di mangiare carne. Poi ovviamente anche a Camden Town vi sono le catene più famose: la nostra preferita di zona è Five Guys – scoperta in America qualche anno fa.

POPPIE’S FISH AND CHIPS – se volete mangiare il vero fish&chips noi vi consigliamo questo locale, arredato in stile marinaro anni ’50. Diversi tipi di fish and chips, non perdetevi il purè di piselli è davvero buono!

Se invece volete respirare l’aria del PUB londinese non possiamo che consigliarvi il luogo preferito di Amy Winehouse: The Hawley’s Arms. Ci siamo state diverse volte e si mangia anche discretamente bene. Andateci anche solo per una bevuta, l’interno è carino e ci sono fotografie e cimeli di Amy Winehouse – che qui ci passava molto tempo. A noi piace la sua aria un po’ retrò e la musica di sottofondo. Da vedere assolutamente.


Cosa acquistare a Camden Town

Chiunque arrivi a Camden si rende conto dei tantissimi negozi che vendono scarpe! Ti ogni tipo. Dalle classiche sneakers che conosciamo tutti, alle scarpe artigianali a quelle più ricercate. Al di là dei colori più o meno simili a quelli che si trovano in Italia, a Camden sono molto convenienti le classiche CONVERSE ALL STARS e le GOLA. Noi ne compriamo sempre, non solo per il prezzo vantaggioso, ma per i colori estrosi che spesso non trovi da altre parti.

Sempre qui a Camden puoi trovare anche negozi che personalizzano e disegnano a mano le scarpe appena acquistate, uno tra gli altri è KOKO ART.

Il negozio di scarpe che, in assoluto, vi consigliamo di vedere è IRREGULAR CHOICE, che trovate anche a Carnaby Street! Le sue scarpe sono semplicemente uniche. Difficilmente si trovano altrove. Insomma una vera chicca per appassionati. I prezzi? Nella media per la capitale inglese.

photo © Cyber Dog https://www.cyberdog.net/

Un altro shop da non perdere assolutamente è il futuristico CYBER DOG. Negozi come questo non ne abbiamo mai visti in nessuna parte del mondo, e consigliamo una breve visita! Sembra di entrare in uno shop per neoluzionisti (aka Orphan Black). E’ uno shop dedicato agli appassionati di RAVE per questo all’interno troverete abbigliamento, calzature e accessori pieni di led e dispositivi tecnologici, tinte per capelli, lenti a contatto e make up fluorescenti che s’illuminano al buio. Noi adoriamo i calzini e le stringhe luminose per le scarpe.

Dunque se cercate qualcosa di davvero particolare, questo negozio è quello che fa per voi! La musica è molto alta all’interno, quindi se non amate posti affollati e troppo rumorosi evitatelo come la peste! Ah una raccomandazione: è supervietato fotografare e girare video all’interno dell’enorme shop! I commessi fanno anche da sorveglianti, dunque siete avvisati!

E ancora, vi suggeriamo di acquistare calzini e stringhe per sneakers! Qui potrete trovarne di tutti i gusti, colori e modelli. Davvero un must have! Sono regali ben apprezzati anche per amici e parenti, fidatevi!

Se invece volete provare a farvi un tatuaggio qui nel regno del punk, vi consigliamo di prenotare con settimane di anticipo, non è infatti semplice trovare posto per un piccolo ricordo della vostra vacanza londinese. Ma se volete fare un tatuaggio nel negozio del tattoo artist più famoso, Henry Hate, colui che tatuò anche Amy Winehouse, dovrete spostarvi verso il centro di Londra – precisamente al n. 386 di Old Street. Qui troverete il Prick! Tattoos and piercing London. Prenotazioni solo via email.

E dopo aver mangiato, fatto shopping e un tatuaggio vi suggeriamo una passeggiata a Prime Rose Hill a due passi dal Camden Lock. Rilassatevi sulla collina con vista sullo skyline completo di Londra – Ne abbiamo parlato qui


E poi parliamo di Amy Winehouse

Non si può scrivere un articolo su Camden Town e non parlare di lei, la ragazzina di Camden diventata un’icona della musica mondiale. La sua prematura scomparsa nel 2011 ha di certo sconvolto fan e mondo della musica, lei che a Camden Town è diventata l’artista che conosciamo era un punto fermo del quartiere. Nata a Enfield, un borough a north London, non molto distante da Camden, fin da piccola sviluppa doti musicali incredibili. Frequenta la Ashmole School a Southgate e in poco tempo tutti si accorgono delle sue straordinarie doti. Non era difficile trovarla in qualche pub di Camden nel tardo pomeriggio. Da sempre riconoscente a Londra e a questo quartiere non ha mai nascosto le sue origini e la sua voglia infinita di essere la numero uno.

Viaggio a Camden Town
La statua di Amy Winehouse by Scott Eaton

Chiunque passi da Camden Town, anche per sbaglio non può non notare la sua presenza, anche adesso che non c’è più. All’interno dello Stable Market si trova la scultura di bronzo di Scott Eaton raffigurante Amy a grandezza naturale, meta di pellegrinaggi continui di fan e appassionati di musica.

Se poi volete fare un vero e proprio tour per ricordare la cantante ecco allora i posti più significativi:


Viaggio a Camden Town

25 PROWSE PLACE

la prima vera casa di Amy Winehouse si trova al numero 25 della medesima strada. Qui è diventata Amy. Si trova in una zona tranquilla a pochi passi dalla stazione dei treni di Camden. Ecco diciamo che noi ci potremmo anche vivere qui :-).

Viaggio a Camden Town
3B Jeffrey’s Place

JEFFREY’S PLACE

Praticamente a due passi dalla precedente, Amy visse per qualche tempo insieme al marito al 3B. Parliamo del 2007 – La porta rossa del flat di Amy non si vede dalla strada.


CAMDEN SQUARE – al n. 30 si trova la villa dove Amy si è trasferita definitivamente. In questa casa è stato rinvenuto il corpo senza vita della cantante il 23 luglio 2011. Davanti casa si trova una grande pianta, dove i fan portano ancora oggi messaggi e regali in memoria di Amy. Per noi è un posto quasi mistico.

Viaggio a Camden Town
30 Camden Square

E poi i tre luoghi che secondo noi sono assolutamente da visitare almeno una volta nella vita, sia perchè sono molto legati alla cantante, ma anche per chi è appassionato di musica in generale:

HAWLEY’S ARMS PUB – era il pub preferito di Amy, si trova proprio al Camden Lock – e prende il nome dalla strada dove si trova. Era qui che la cantante passava la maggior parte delle sue ore pomeridiane. Adorava giocare a biliardo e scherzare con chiunque entrasse dalla porta. Un vero luogo cult!

IL JAZZ CAFE’ – è un altro luogo sacro per i fan di Amy Winehouse, qui nel 2010 Amy fece un’improvvisata nel locale per cantare – completamente ubriaca. E’ una delle ultime uscite in pubblico di Amy, da quel momento sembra si fosse convinta a riprendere la riabilitazione, cosa che poi non avvenne – Qui trovate il video amatoriale. Il locale in questi ultimi mesi ha subito il colpo del lockdown Covid-19, e attualmente è a rischio chiusura.

KOKO – il Koko è uno dei locali più cool della capitale inglese. E’ una struttura ideale per concerti dove Amy si esibì nel 2006. Noi ci siamo state ad un concerto degli italianissimi SUBSONICA e vi assicuriamo che il sound e l’ambiente è assolutamente incredibile!

Pix Diary Amy related

Vi lasciamo con la nostra performance preferita di Amy Winehouse, quella del 2006 per Other Voices. Una perfetta BACK TO BLACK cantata in una piccola chiesa in Irlanda. Qui il video:

Per saperne di più su Amy Winehouse vi proponiamo:

Best live performaces (secondo noi)



15 thoughts on “Viaggio a Camden Town, il quartiere di Amy Winehouse

  1. Bellissimo articolo. Non sono mai stata in queste zone, ma credo che una volta messo piede in Camdn Town, difficilmente riuscire a lasciarmela alle spalle. Adori i quartieri così eclettici e colorati, e amo soprattutto perdermi tra i bar e i bistrot, che credo siano i luoghi più importanti per immergersi nella cultura e gastronomia locale.

  2. Vi prego, non odiatemi se vi dico che invece Camden è uno dei posti di Londra che non mi piacciono! Ci sono stata la prima volta negli anni Novanta (ho comprato lì i miei primi Doc Martens), ma non è stato amore a prima vista. Dovessi dire il perché non lo so, non c’è stato niente in particolare: forse è semplicemente una “sensazione di pelle”. E ci sono tornata diverse volte, senza mai riusire a cambiare idea. Però mi ha fatto molto piacere leggere quello che voi amate di questa zona.

    1. Per fortuna non siamo tutti uguali!! A volte non c’è una ragione … guarda io (Moira) provo la stessa sensazione quando vado a Parigi. Non mi piace proprio e ci sono stata 2 volte. Sicuramente ci tornerò, ma dico la verità: è una città che mi è assolutamente indifferente. Dunque capisco bene che Camden non può piacere a tutti .. e anche Londra ovviamente.

  3. Anche a me piace moltissimo Camden Town, e come voi tutte le volte che vado a Londra mi ci faccio un giro per godermi quell’atmosfera un pò particolare. Però non sapevo che Amy Winehouse fosse nata lì… non si finisce mai di imparare!

  4. bellissima e appassionata la vostra descrizione di un quartiere di Londra tra i più vivaci. Grazie per il ricordo di Amy, una vera grande artista che ci manca tantissimo. Leggere questo articolo mi ha fatto venire una incredibile nostalgia di atmosfere londinesi tra pub e negozi pazzeschi

  5. Il quartiere di Amy Winehouse merita di essere visitato anche solo per respirare la sua aria e camminare nei posti che frequentava. Poi ovviamente un giro ai mercatini è sempre gradito. Io adoro i calzini fantasiosi. E per concludere uno spuntino street food!

  6. Sono stata Camden Town durante la mia prima visita a Londra e sicuramente è un quartiere particolare che merita una visita. Non ero una grande fan di Amy Winehouse, ma per chi lo è sicuramente questo quartiere ha un’atmosfera e importanza particolare.

  7. Ho fatto tutto! Alloggiare a Camden, mangiare un hamburger, comprare le vans a metà prezzo e che a malincuore ho buttato quest’estate dopo 4 anni (ormai bucate), passeggiato per il quartiere e trascorso mezza serata sul fiume a chiacchierare! Li ho conosciuto il mio David! <3

  8. Camden Town anche per me è zona imperdibile ogni volta che vado a Londra, ha perso un pò il fascino di un tempo ma è sempre unica per l’energia che sprigiona e le varietà di situaizoni che si possono trovare, bellissimo il negozio rave non lo conoscevo, prossima volta non mancherò

  9. Camden Town è stato il primo quartiere dove ho abitato a Londra, uno dei miei periodi preferiti nella capitale britannica. Eppure non mi sono mai soffermata troppo sulla connessione con Amy Winehouse di cui non sono mai stata una fan, anche se è impossibile non passare per lo Stable e non vedere la statua a lei dedicata.

    1. Per noi Camden è davvero un luogo magico, quasi fantastico! C’è tutto: shopping, cibo, il canale e poi a due passi c’è Prime Rose Hill – il quartiere più bello di Londra ???????????? x noi!

  10. Ho visitato questo quartiere di Londra alcuni anni fa e devo dire che è veramente particolare soprattutto per i negozi, le insegne… Sembra un mondo a parte rispetto al resto di Londra.
    Scusate l’ignoranza, ma io pensavo che Amy Winehouse fosse americana. Che figura!!
    Adesso ho rimediato grazie al vs post… grazie! :DD

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *