);
I nostri Viaggi

Santorini: hotel, food e noleggio ecco tutto quello che devi sapere

Santorini è stata la nostra prima esperienza in Grecia e a dirla tutta è la stata la prima volta per tante cose: per la prima volta abbiamo prenotato un pacchetto all inclusive e per la prima volta abbiamo assaggiato lo yogurt greco. Prima di questo viaggio non avevamo prenotato pacchetti viaggio. Non avevamo nemmeno mai voluto valutarne l’acquisto. A noi piace organizzare tutto, dalla A alla Z. Ma questa volta non avevamo molto tempo per organizzare il viaggio e ci siamo affidati al fato. Sfogliando tra i vari portali abbiamo trovato logitravel.it, non l’avevamo mai sentito.

Ci siamo trovate bene e il nostro pacchetto aveva davvero un ottimo rapporto qualità/prezzo. Santorini 7 giorni in hotel 3 stelle con solo la colazione + volo A/R da Milano – 540 euro in due. Era un prezzaccio e ne abbiamo approfittato.

Siamo partite di prima mattina con un volo Meridiana da Milano  Linate e siamo atterrate in orario nel piccolissimo aeroporto di Santorini verso le 10. Per Raffaella prova superata alla grande, l’aereo non ha avuto effetti particolari, quindi via libera. Arriviamo al Rivari Hotel (***) di Kamari  a bordo di un taxi. Facciamo il check in e subito dopo ci dirigiamo verso il lungomare in perlustrazione di locali e spiagge.  La sabbia qui è davvero scura e non sembra molto fine. Colpa del suolo vulcanico, ma il nero con il blu intenso del mare è davvero suggestivo.

Facciamo colazione con 2 ottimi e giganteschi pancake accompagnati da 2 cappuccini, siamo in piedi dalle 4 di mattina e sono solo le 10, ma per noi è come se fosse mezzogiorno. Restiamo sedute al tavolo quasi due ore a pianificare la nostra settimana e nessuno viene a chiederci di lasciare il tavolo. Siamo state talmente bene che non pensiamo nemmeno di cambiare posto per il pranzo, restiamo. Ordiniamo un pranzo leggero: due sandwich che ci permettano di fare il primo tuffo nelle acque greche pochi minuti dopo il pranzo. 

Rientriamo in hotel e siamo sempre più convinte di voler noleggiare un auto per il resto della vacanza. Non è uno sfizio. E’ necessità se si vuole visitare tutta l’isola e noi vogliamo vederla bene tutta. Meglio scegliere un’auto piccola perchè a Santorini le strade sono strette il più delle volte e non è semplice parcheggiare a causa dei tanti turisti, dunque piccola è meglio!

Durante la nostra settimana abbiamo visitato i simboli di questa splendida isola senza rinunciare al relax, alle spiagge e alla piscina dell’hotel. Il tramonto a Oìa è così bello che ti fa pensare di essere in un film. Abbiamo percorso a piedi, sotto il sole del pomeriggio, il tratto che porta da Oìa a Thira, la città bianca e abbiamo provato tutte le pietanze tradizionali greche.

Qui di seguito trovate la recensione completa dell’hotel dove abbiamo soggiornato e che era abbinato al pacchetto viaggio acquistato da logitravel.it. 


Dove dormire a Santorini: RIVARI HOTEL

L’Hotel si trova a Kamari, famosa per la sua sabbia vulcanica. Dista circa 8 minuti di taxi dall’aeroporto internazionale di Santorini. L’Hotel è un 3 stelle ed è perfetto sia per le famiglie che per chi viaggia in coppia. E’ posto in una zona molto tranquilla e ha una bella zona adibita a giardino roccioso.

E’ arredato in stile greco basato su due colori: il bianco e il blu. La nostra stanza è spaziosa e dotata di balcone, utile per asciugare costumi e teli mare. Arredo semplice, ma pulito. Il bagno è spazioso, con una doccia un po’ troppo spartana per noi, senza vetri di contenimento e l’ambiente si allaga di frequente quando si fa la doccia. Ma a parte questo ci siamo trovate benissimo. L’hotel è tranquillo e non ci sono rumori disturbanti.

La colazione intercontinentale è buona con ampia scelta sia di dolce che di salato. Ottimo lo yogurt con il miele.

Come top facility indichiamo assolutamente la piscina con pool bar. Bella anche la zona giardino e ampia possibilità di parcheggio. Personale attento e molto gentile. Insomma lo consigliamo assolutamente.


Come muoversi a Santorini

L’isola è collegata con dei bus, ma durante l’alta stagione più essere difficile riuscire a prendere i mezzi senza essere schiacciato come una sottiletta in un toast. Dunque prendete in seria considerazione l’idea di noleggiare un mezzo, che sia un’auto, un motorino, un quad. Qualsiasi cosa vi renda autonomi durante la vostra visita, vi farà risparmiare tempo e soprattutto vi permetterà di raggiungere luoghi e posti che altrimenti non potreste visitare.

Noi ci siamo affidati ad una compagnia locale MotorInn che ci ha noleggiato una piccola auto a 234 euro per 7 giorni. L’auto ci è stata recapitata direttamente in hotel e l’abbiamo poi lasciata all’aeroporto di Santorini il giorno di rientro. Ci siamo trovate bene, ma consigliamo di prenotare l’auto direttamente in aeroporto così da risparmiare la corsa fino al vostro hotel/resort.


Le migliori spiagge di Santorini

Chi va a Santorini non va per le spiagge. Dicono così. Ma non è vero, perché una volta che si arriva sull’isola d’istinto vi verrà di girare il più possibile per cercare la vera spiaggia che fa per voi. Quello che possiamo dirvi noi, che l’isola l’abbiamo girata tutta, è che le spiagge ci sono e che bisogna solo trovarle. Abbiamo scritto un articolo che parla proprio delle migliori spiagge di Santorini, quelle che secondo noi meritano di essere viste e vissute. Cliccate sul pulsante colorato per vedere le nostre top 3:


PixDiary


Cosa mangiare a Santorini

Ma pariamone! Da brave italiane siamo amanti del cibo e come da manuale adoriamo la cucina mediterranea. A Santorini non abbiamo avuto nessun problema. Abbiamo mangiato bene praticamente ovunque e il prezzo è medio basso.

Il cibo greco è PROMOSSO a pieni voti e la nostra classifica incorona i tre piatti diventati i nostri preferiti:

Horiatiki – la classica insalata greca con feta, cetrioli, cipolle, pomodori, olive e capperi, il tutto condito con olio sale e origano. Spesso servita con fette biscottate croccanti

Lo yogurt – che bontà. Ne abbiamo mangiato tanto e a tutte le ore, rigorosamente servito con il miele. Come usano gli abitanti di Santorini. Non l’ho mai trovato uguale in Italia.

Moussaka – Abbiamo provato questo piatto tradizionale e ne siamo rimaste sorprese. Gustoso e molto nutriente è simile alle nostre lasagne ma non c’è pasta, solo strati di patate e melanzane con ragù e besciamella. Servite caldissime. Bollenti. Anzi ustionanti. Forse poco estive, ma assolutamente da assaggiare. Consigliamo di non mangiarle prima di andare in spiaggia.

Il prezzo medio per mangiare: 15-18 euro a persona.


Guarda il nostro video:

One thought on “Santorini: hotel, food e noleggio ecco tutto quello che devi sapere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *