);
I nostri Viaggi

Los Angeles: il Fisherman’s Village di Marina Del Rey

Marina del Rey è una città nella contea di Los Angeles, a pochi km da Venice Beach e a 10 minuti dal LAX international Airport e noi l’abbiamo visitata davvero “last minute”. Era l’ultima visita prima di ripartire per Milano. Chi scrive un blog di viaggi e viaggia spesso on the road deve anche consigliare cosa fare nelle ultime ore di un viaggio prima di ripartire per casa. E’ importante perché in genere l’ultima visita è quella che ti resterà impressa durante il viaggio di ritorno, durante le 12-14 ore di volo, nel caso in cui non si riesce a prendere sonno.

A rendere questa ultima visita possibile è stato il volo di ritorno. Quando si viaggia verso gli USA, spesso il volo di ritorno è programmato per la notte. Pertanto l’ultima giornata può essere vissuta a pieno, fino alla fine. Dunque vi raccomandiamo di riportare l’auto al noleggiatore poche ore prima del volo di rientro, così da poter sfruttare tutto il tempo possibile. Noi lo facciamo sempre ci ritagliamo anche il tempo per lavare l’auto prima di riportarla. E’ un gesto di cortesia che consigliamo di fare a tutti, soprattutto se durante il viaggio avete percorso miglia in zone desertiche.

Dunque il nostro ultimo giorno in USA l’abbiamo sfruttato visitando Venice Beach la mattina e Marina Del Rey il pomeriggio.


Cosa fare a Marina Del Rey

Clicca per aprire la mappa

Marina del Rey è una città che fa parte del municipio di Los Angeles si trova a 10 km sud rispetto alla famosissima Santa Monica e offre tantissime attività. Se vi piace sport, Marina Del Rey è una zona che saprà accontentarvi! Se ad esempio non potete rinunciare al vostro allenamento quotidiano, vi farà piacere sapere che al Yvonne Burke B. Park c’è un circuito attrezzato di oltre 3 ettari. Se vi piace andare in bicicletta, Marina del Rey, offre chilometri di piste ciclabili che vi porteranno fino a South Bay, a circa 20 km di distanza.

Per non parlare delle spiagge, ce ne sono diverse e tutte molto ampie, per le famiglie consigliamo la Marina Beach, o se volete invece un po’ più di “privacy” la Marina Penisula Beach è quello che vi serve. Se invece volete rilassarvi un po’ vi consigliamo una visita al Fisherman’s Village.


Marina del Rey e il Fisherman’s Village

Passeggiate con noi sul lungomare!

Dopo una passeggiata sul molo di Marina del Rey ci siamo dirette a quello che per noi è un posto senza eguali a Los Angeles: il Fisherman’s Village, una replica di un villaggio di pescatori del New England. Il posto è colorato, tranquillo e molto fotogenico. Noi ci abbiamo passato un paio d’ore prima di dover ripartire direzione aeroporto, ma è un posto che merita assolutamente di essere visto.

All’interno del villaggio ci sono alcuni shop, botteghe artigianali e gallerie d’arte. Dal molo partono barche private disponibili a portare visitatori alle battute di pesca subacquea e a gite fuori porta. Qui è possibile noleggiare kayak e vedere da vicino leoni marini e foche. Inoltre il molo del Fisherman’s Village è il punto di imbarco per crociere con pranzo a bordo e attività di parasailing.


Mangiare al Fisherman’s Village di Marina del Rey

Nel piccolo villaggio ci sono diversi locali e ristoranti, noi ci siamo fermati in un piccolo bar con vista mare, per prendere qualcosa da bere, ma abbiamo potuto guardare i listini esposti di due ristoranti e le cifre sono accettabili. Non possiamo dunque darvi consigli sul cibo, ma se volete passare una mezza giornata lontano dal caos e dalla routine cittadina di Los Angeles, il Fisherman’s Village è il luogo che fa per voi. Il sabato e la domenica si organizzano eventi e concerti musicali nella piazzetta del villaggio.


PIXDIARY del Fisherman’s Village

16 thoughts on “Los Angeles: il Fisherman’s Village di Marina Del Rey

  1. Oggi mi fate sognare con la California: prima leggendo l’articolo su Los Angeles e ora questo! Mi ricorda molto Tiburon, forse per i colori, e mi fa venire voglia di pranzi all’aperto, lobster rolls e birra 🙂

  2. Non sono mai stata a marina del wy benché sono stata moltissime volte a Los Angeles. Abbiamo sempre privilegiato posti sulla costa in riva all’oceano

  3. Ma quanto mi manca la costa californiana! Siamo stati qualche anno fa on the road in California partendo proprio da Los Angeles, e abbiamo avuto modo di goderci ogni spoiaggia e ogni cittadina come meritavano di essere viste. Ho dei ricordi pazzeschi, e spero di poter tornare presto in questi luoghi cosi straordinari.

  4. Concordo sul fatto che anche l’ultima giornata di un viaggio dev’essere vissuta pienamente. Soprattutto quando si parte di notte e quindi è interamente a disposizione per vedere cose nuove. Magari ci si stanca abbastanza per riuscire a dormire durante il volo…

  5. Non sono mai stata a Los Angeles e mi piace molto l’idea di questo piccolo villaggio di pescatori ricostruito. Davvero un luogo delizioso e divertente per passaere qualche ora e fare un sacco di foto!

  6. Ne ho sentito parlare, ma non ci sono stata. Le tue foto mi hanno fatto pensare a quanto bello è l’oceano, ma soprattutto la libertà di andarci. Vorrei ricominciare a viaggiare, per prendere nota e andare a visitare tutte queste mete tanto speciali, consigliate dalle amiche travel blogger. Che sfinimento…

  7. Che carina!! Vista così sembra una cittadina da vacanza estiva della Liguria 😀 Ma forse mi sembra così “normale” perchè l’ho vista millemila volte nei film!!! 😀

  8. È proprio vero! Durante il volo di ritorno si pensa alle cose viste per ultimo, non ci avevo mai pensato prima, ma in effetti è proprio così. Molto carino questo villaggio dei pescatori, così colorato e tranquillo. È una zona che non conosco per niente, quindi mi piace leggere articoli di questo tipo.

  9. Che posti meravigliosi. Un viaggio in California on the road è il mio sogno nel cassetto e mi fai sognare con i tuoi racconti. Carinissimo anche questo villaggio, mi hai fatto viaggiare con la fantasia!

  10. Dolci ricordi riemersi grazie al tuo articolo. Sono stata ormai 5/6 anni fa ma rileggerlo ha riportato alla mente anche quei piccoli dettagli che sembravano persi… Grazie ????

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *