Battersea Power Station: la centrale elettrica dei Pink Floyd è ora aperta al pubblico

Battersea Power Station. Tre parole che per alcuni potrebbero non significare nulla, ma che per gli appassionati di musica dicono tutto. Stiamo parlando della prima centrale a carbone costruita in Inghilterra, nei primi del novecento. Un luogo iconico affacciato sul Tamigi in una delle più grandi città europee: Londra.

L’edificio è diventato famosissimo grazie ai Pink Floyd. Nel 1977 la band inglese scelse proprio la Battersea Power Station come protagonista assoluta della copertina di uno dei loro album più famosi “Animals”. E non è un caso che a distanza di 45 anni, nel 2022, i Pink Floyd hanno organizzato uno show misterioso, per lanciare il remix di “Animals” proprio lì, nello stesso iconico posto.

Ma non solo Pink Floyd. La location compare anche nel film dei Beatles “Help!” del 1965. Più recentemente anche i Muse hanno usato questa location per il loro CD “The Resistance” del 2009.

Ma non solo musica. Anche il cinema utilizza questa location molto spesso. Ad esempio mi viene in mente “Tata Matilda e il grande botto” dove la centrale si vede benissimo. E ancora il film di Alfonso Cuàron “I figli degli uomini” del 2006 e L’illusionista di Sylvain Chomet, uscito nel 2010.

Breve storia della Battersea Power Station

La centrale termoelettrica più grande d’Inghilterra fu costruita in due battute. Il primo edificio con 2 ciminiere fu edificato tra il 1929 e il 1935, mentre la seconda costruzione tra il 1937 e il 1955, in piena Seconda Guerra Mondiale. L’unione dei due edifici da vita all’edificio attuale con 4 ciminiere.

La Battersea Power Station è stata la prima di una lunga serie di centrali a carbone costruite in Inghilterra nel secolo scorso. Chiusa nei primi anni ’80, la Battersea Power Station era praticamente abbandonata e inutilizzata. Ma dopo oltre 30 anni, e diversi milioni di sterline, la Battersea Power Station è ora aperta al pubblico.

Riqualificazione della Battersea Power Station

Come riqualificare un’area così grande in una zona così fuori mano dalle rotte turistiche? E’ banale ma Londra ha milioni di abitanti e milioni di turisti ogni anno e la scelta più semplice per recuperare in breve tempo un investimento importante è rendere un edificio industriale un nuovo e bellissimo edificio commerciale!

Ed è quello che è stato fatto alla Battersea Power Station. La riqualificazione della centrale elettrica ha sicuramente riqualificato tutta la zona, che fino a qualche anno fa, non godeva di grande pubblicità. Grattacieli, architetture moderne e futuristiche, appartamenti da milioni di sterline. Catene di famosi fast-food, ristoranti e negozi di ogni tipo situati all’esterno. All’interno della BPS invece tantissimi negozi dei più famosi brand.

Il pontile è il punto fermo della movida della zona e il panorama è davvero mozzafiato, uno skyline sul Tamigi che vi consigliamo di vedere almeno una volta nella vita.

Davanti all’ingresso dell’ex centrale elettrica hanno posizionato diverse sdraio per potersi fermare e guardare il paesaggio e diverse poltrone giganti realizzate in erba sintetica, danno quel tocco green, che contrasta con il tanto cemento e mattoni della Battersea Power Station.

Come raggiungere Battersea Power Station dal Centro di Londra

Se siete a Londra e volete vedere come hanno trasformato questa centrale elettrica in un grande mall di stampo industriale, ma pur sempre di lusso, vi segnaliamo di seguito come arrivare velocemente. Noi consigliamo la metropolitana e il Bus. Segnaliamo anche che a poca distanza c’è anche la stazione ferroviaria.

Dipende un po’ da dove arrivate, ma come avrete capito, è una zona ottimamente servita dai mezzi pubblici e facilmente raggiungibile, ovunque voi siate.

Questa location è infatti raggiunta dalla Northern Line (linea nera) alla fermata Battersea Power Station. Ma ci sono anche diversi bus che arrivano qui.

Dal Centro di Londra infatti si può raggiungere prendendo il bus n. 4 da Hyde Park Corner, per 4 fermate. Poi si prende il 137 fino a Battersea Park Station – l’area verde della zona. Davvero notevole. Da lì si può proseguire a piedi e raggiungere la centrale in circa 4 minuti.

Perché visitare la Battersea Power Station

E’ un posto dove non si trovano molti turisti, noi eravamo le sole. E’ ancora sconosciuta. Abbiamo trovato tanti londinesi che facevano la pausa pranzo e lo shopping dentro il Mall. Sicuramente tra qualche tempo diventerà un altro luogo turistico e affollato, almeno questo è quello che si aspettano gli investitori, ma noi preferiamo averlo visto così, semi deserto, canticchiando “Animals” ad ogni passo.

Se siete amanti dei panorami, è possibile salire sul tetto della ciminiera e vedere Londra dall’alto. Si chiama LIFT109 ed è possibile prenotare una visita qui. Noi ci siamo informate e abbiamo valutato la spesa troppo alta. Ci vogliono oltre 15 sterline a persona per la futuristica ascensore trasparente che porta in cima alla ciminiera e a nostro parere è sembrato troppo.

Se vi piacciono i panorami dall’alto, abbiamo un altro posto di cui parlarvi, un luogo che conoscono ancora in pochi ma che regala tramonti mozzafiato. In centro a Londra. E .. totalmente free! Continuate a seguirci.

Informazioni e prenotazioni della Battersea Power Station

Vi consigliamo di navigare il sito web ufficiale dove trovate gli orari aggiornati e dove è possibile prenotare la visita della ciminiera.

PixDiary Battersea Power Station

Lascia un commento