);
I nostri Viaggi

Villa Olmo a Como, quando il neoclassico incontra il futuro

Il Lago di Como è sempre affascinante, e oggi vi portiamo a VILLA OLMO una location davvero da favola. La villa neoclassica è stata costruita il 1782 e il 1787 dall’architetto Simone Cantoni – su mandato del marchese Odescalchi. E’ una villa imponente con un notevole parco.

La vera chicca però è che Villa Olmo si affaccia proprio sul bellissimo Lago di Como costeggiando un pezzo di lago veramente suggestivo. Oltre alla Villa e al parco storico completano il sito, l’orto botanico, le serre, il complesso del tennis, il lido e l’ostello internazionale.


Breve storia di un simbolo di Como: Villa Olmo

Fin dalla sua prima inaugurazione la Villa è uno dei simboli più belli e maestosi della città. Alla morte del marchese Odescalchi, nel 1824, la proprietà di Villa Olmo è passata alla facoltosa famiglia Raimondi che aveva conoscenze illustri. Negli anni della famiglia Raimondi la villa ospitò personaggi come Giuseppe Garibaldi e la famiglia imperiale d’Austria.

Nel 1925 l’intera proprietà di Villa Olmo venne trasferita al Comune di Como che già nel 1926 la utilizzò per organizzare l’Esposizione Internazionale Voltana- occasione per celebrare il centenario della morte di Alessandro Volta.

CURIOSITA’! Perché si chiama Villa Olmo? Abbiamo cercato la storia ufficiale, ma senza fortuna. Pare però che la villa debba il suo nome a due enormi olmi presenti vicino alla Villa. Non abbiamo trovato ufficialità, ma senza troppi misteri, probabilmente è la ragione più semplice e logica.


Cos’è Villa Olmo oggi

Villa Olmo Como

A partire dal 2016, a seguito di un forte investimento da parte dell’amministrazione locale, il Parco storico ha iniziato il suo completo restyling verso uno spazio moderno, ma allo stesso tempo ricco di storia e tradizione.

Con i suoi 5 ettari è attualmente il parco pubblico più grande di Como e rappresenta uno dei parchi storici più importanti dell’intera provincia.

Durante la nostra visita abbiamo visto che la ristrutturazione non si è fermata agli edifici. E’ stato restaurato anche il bellissimo parterre di Villa Olmo con un solo obiettivo: aumentarne la fruizione da parte dei cittadini. Obiettivo per nulla scontato e assolutamente centrato!

Quello che vediamo oggi a Villa Olmo è dunque un esempio ben riuscito di progettazione e riqualificazione architettonico-ambientale al servizio del cittadino. Un vero e proprio restyling che ha sicuramente aumentato la bellezza già notevole del luogo.

Con questa completa “ristrutturazione” Villa Olmo ha consolidato la sua identità come simbolo di Como, ma non solo. E’ diventata una location dedicata alle persone e per le persone perché qui si respira aria buona, aria nuova e piena di entusiasmo.

Per noi si è rivelata una vera detox location, ideale per passeggiate con bambini, ma anche per fare attività all’aperto come ginnastica, joggin o yoga. Ma non è male nemmeno male fermarsi a leggere un buon libro in una posizione davvero invidiabile. Provare per credere!


Orto Botanico

Orto Botanico Villa Olmo Como

Con il progetto “Tra ville e giardini del lago di Como: Navigare nella conoscenza” è iniziato anche il processo di progettazione del nuovo ORTO BOTANICO situato nella parte nord del parco. L’orto è parzialmente aperto ed è assolutamente visitabile anche se non ancora ultimato completamente. Le piante che ci sono saranno la base che consentirà la vera espansione che durerà decenni.

Quello che ci è piaciuto di questo Orto Botanico è l’attenzione posta alla qualità delle piante messe a dimora. Qui non troverete piante rare o particolari, ma solo piante e fiori storici coltivati da sempre nella zona del lago di Como.


Eventi, mostre e il Villa Olmo Festival

Villa Olmo Como

Oltre alle tante mostre temporanee ospitate all’interno dell’edificio principale, il 2021 segna l’apertura della 1° Edizione del VILLA OLMO FESTIVAL. Un mese e mezzo di spettacoli di teatro, cinema, danza e concerti di musica pop e jazz e anche eventi sportivi.

La manifestazione, fortemente voluta dall’amministrazione comunale, iniziata il 30 giugno si concluderà il 15 agosto. Trovate tutte le informazioni a questo link


PixDiary VIlla Olmo


Dove parcheggiare

La Villa si trova in una zona tranquilla e non è difficile trovare parcheggio proprio vicino all’entrata. Noi non abbiamo avuto alcun problema, ma abbiamo trovato solo parcheggi a pagamento.

Orari e prezzi

La visita al parco e alla villa sono gratuiti, mentre l’ingresso alle mostre temporanee sono a pagamento. Tutto il complesso è dunque a disposizione di cittadini e visitatori che vogliono scoprire questo gioiello sul lago di Como.

Il parco è aperto dalle 7 del mattino alle 23, mentre gli edifici sono aperti dalle 10 alle 18 – tutti i giorni. Tuttavia vi consigliamo di controllare il sito ufficiale perché potrebbero cambiare in base a eventi e stagioni.

One thought on “Villa Olmo a Como, quando il neoclassico incontra il futuro

  1. Non è molto lontano da me, eppure di tutte le ville sul Lago di Como, questa ancora mi manca. Non so come mai non mi sia mai venuto in mente di visitarla, forse perché spesso la associo ad eventi e manifestazioni. In effetti dalle tue foto il parco merita molto. Un’idea per il prossimo weekend di sole (speriamo presto, visto che questo e il prossimo piove…)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *