);
drone toscana
Talk: oggi parliamo di

Droni in Toscana: ecco le migliori flyzone

Droni in Toscana. Noi adoriamo i droni, abbiamo comprato il nostro primo drone l’anno scorso durante il primo lockdown e abbiamo sperimentato il volo durante le vacanze estive 2020 e abbiamo scoperto che non è proprio semplice. Poi l’abbiamo utilizzato nelle zone vicino casa, in Toscana, per allenarci.

Da qui l’idea di elaborare una sorta di mappa o una piccola guida dei territori toscani dove poter volare legalmente e senza incorrere in multe e sanzioni, o peggio, fare danni a cose o persone.

Se non avete il patentino ENAC significa che avete un drone come il nostro – di categoria C0. Noi abbiamo scelto il MAVIC MINI per due ragioni: peso e discreta qualità di video e foto. Ma se avete un drone di peso superiore ai 250 grammi, sappiate che la legge ha disposto il patentino obbligatorio. Trovate tutte le informazioni qui.

Prima di rivelarvi le migliori FLYZONE della toscana ecco …


I nostri 10 comandamenti per volare in sicurezza:

  • Non volare vicino agli aeroporti
  • E’ vietato volare su eventi dove vi sono grandi gruppi di persone (manifestazioni, concerti..)
  • Non superare mai l’altezza di 120 metri dal suolo
  • Mantenete una distanza di almeno 50 metri da persone e cose
  • Controllate sempre il meteo
  • Non volare nelle aree protette
  • Attenzione al vento, soprattutto se avete un drone particolarmente leggero
  • Leggete bene le istruzioni del vostro drone
  • Non si vola vicino ad altri droni
  • Assicurate il vostro drone

Questa breve introduzione vi aiuterà a regolarvi in autonomia, tuttavia è bene sapere in anticipo se la zona scelta per una vacanza, una gita o un pic nic è una fly zone. Noi ci regoliamo in base alle esigenze del momento. Se la nostra gita è programmata espressamente per volare, allora ci informiamo prima sul sito di d-flight, per sapere se vi siano controindicazioni di qualsiasi tipo.

Se invece abbiamo scelto di fare un giro con uno scopo primario diverso, tipo esplorazione di nuovi borghi o città, prova di strutture alberghiere o ristorative portiamo il drone e vediamo sul posto, accendendo il dispositivo, se vi sono limitazioni di qualche tipo. Il nostro drone ad esempio, quando si accende, indica sul display se si può volare o meno.

Ecco le nostre migliori scelte:

PONTE DEL DIAVOLO CON DRONE

Un luogo molto suggestivo, nel cuore della Garfagnana, il paese si chiama BORGO A MOZZANO (LU) e noi ci siamo state diverse volte. Ne abbiamo ampiamente parlato nel nostro articolo che trovate qui, ma quello che forse non sapete è che tutta la zona del Ponte del Diavolo è una flyzone! Non ci sono limitazioni, dunque, non vi resta che inserire questo luogo nel vostro itinerario.


DRONE SULLE COLLINE DEL CHIANTI

Tutta la zona che si estende da Greve in Chianti (FI) fino alla città di Siena è una fly zone sicura. Non sono registrate limitazioni e dunque si può volare. Se volete passare qualche giorno in Toscana, tra splendidi panorami, degustazione di ottimo vino e voli con il drone, questa zona è certamente imperdibile! Se avete bisogno di idee per itinerari in questa zona, da farsi anche in un giorno, qui trovate la nostra prima uscita dopo il lockdown 2020


VOLARE IN VAL D’ORCIA

Ci siamo state quest’inverno e a causa del fortissimo vento non abbiamo provato a volare, ma abbiamo potuto constatare che la Val D’orcia è in parte, una FLY ZONE. Qui si può volare in sicurezza senza alcun pericolo. E’ una zona perfetta anche per i voli automatici con droni di peso inferiore a 250 gr.: essendo una zona di campi coltivati, senza particolari ostacoli, è facile realizzare video con impostazioni automatiche che trovate precaricate su droni di nuova generazione. Fate attenzione però alle strade principali che spesso sono trafficate. Noi vi consigliamo una passeggiata sulle colline e da lì fate partire il drone. Il nostro consiglio è anche quello di evitare di superare i 50 metri di altezza.


VOLARE NEI PICCOLI BORGHI DELLA MAREMMA: SOVANA

sovana perla maremma

Sovana è un grazioso borgo nel cuore della maremma toscana. Ne abbiamo parlato qui! Per quanto riguarda i voli con il drone, non c’è alcuna limitazione, tuttavia l’attenzione è d’obbligo! Il centro abitato non è molto grande e spesso, soprattutto in estate, c’è alta concentrazione turistica, pertanto, consigliamo di andare fuori stagione per evitare il divieto di sorvolo in luoghi affolati. La stessa cosa vale per i piccoli comuni di MANCIANO e MONTEMERANO, dove non vi sono limitazioni “legali”, ma solo di buon senso. Diversa invece la situazione di PITIGLIANO dove il suo centro storico conosciuto anche come la Piccola Gerusalemme, non consente i voli in libertà.


DRONE SULLA COSTA LIVORNESE

Come per tutte le città, anche per LIVORNO, è vietato sorvolare la zona centrale e la zona del porto, ma a due passi dalla città vi segnaliamo CALAFURIA, una zona naturalistica meravigliosa, con un mare splendido. Se volete dunque volare, vento permettendo, vi consigliamo di volare qui, in questa meravigliosa zona di mare. Non vi sono particolari ostacoli, ma se riuscite ad evitare gli affollamenti estivi, il volo sarà spettacolare!


DRONE ALL’ISOLA D’ELBA? CONSENTITO MA…

L’Elba è l’isola più importante dell’arcipelago toscano. In molti la scelgono come meta estiva per una vacanza a contatto con la natura. Noi non ci siamo mai state, ma andremo a breve. Nel frattempo ci siamo informate circa i voli con drone e abbiamo scoperto che l’isola si può considerare, quasi interamente, una fly zone. Restano fuori i territori vicini a Portoferraio, Porto azzurro e il centro di Marina di Campo dove non è possibile sorvolare.


D-FLIGHT: il sito dove consultare mappe e condizioni meteo

Per controllare preventivamente le zone di volo noi ci affidiamo a D-FLIGHT – il sito con mappe e meteo in tempo reale. Ci siamo sempre trovate bene e non abbiamo mai avuto problemi. Se anche voi come noi non fate mai un viaggio senza drone, consultate il sito per tutti i dettagli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *